NORME SUL SUPERAMENTO E SULLA ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

La legge regionale 7/97, modificata dalla 6/2000, è una legge che agevola l’eliminazione di 2 tipi di barriere: quelle “architettoniche” e quelle che si possono definire “sociali” e che derivano dall’isolamento a cui può portare l’invalidità.

Nell’art. 1 si esplicita la finalità della legge “La presente legge contribuisce a realizzare la piena utilizzazione di un ambiente costruito, rispondente alle esigenze di tutti i cittadini indipendentemente dall’età e caratteristiche psico-fisiche al fine di garantire l’esercizio autonomo di ogni attività del vivere”.

Nell’art. 2 si evidenzia l’ambito di applicazione:

“Le disposizioni della presente legge sono volte all’eliminazione delle barriere ar­chitettoniche

attraverso:

a) la disciplina edilizia delle nuove costruzioni, delle ristrutturazioni, degli spazi aperti al pubblico e di ogni altra attività edilizia;

b) gli interventi finanziari per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici pubblici ed aperti al pubblico esistenti, di proprietà dell’Amministrazione regionale, degli Enti Locali o delle Aziende Sanitarie Locali;

c) gli interventi finanziari per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici esistenti, di proprietà di privati;

d) interventi finanziari per l’acquisto di strumenti informatici e tecnologicamente avanzati.”

Per quanto riguarda le barriere architettoniche la legge 7 si rifà a tutte le leggi nazionali esistenti in materia di abbattimento sia nei luoghi aperti al pubblico, DPR1978 n. 384 e dal DPR 24.7.1996 n. 503, che negli edifici di abitazione leg­ge13/89, stabilendo varie regole a cui si devono attenere i costruttori. I contribu­ti saranno erogati all’Ente nel modo seguente, il 50% all’atto della presentazione del progetto il 40% all’avanzamento dei lavori. All’art 11 della legge la Regione Basilicata prevede un contributo del 50% sull’acquisto di strumenti informatici e tecnologicamente avanzati per i le persone che abbiano un handicap motorio, visivo, uditivo, problemi del linguaggio e disabilità intellettiva. L’assunto di base è una migliore socializzazione, integrazione lavorativa e scolastica. Per ottenere i contributi è necessaria una domanda che contenga:

a) l’indicazione del soggetto avente diritto al contributo;

b) la descrizione dello strumento da acquistare ed il preventivo di spesa.

3. Alla domanda di cui al 2° comma devono essere allegati:

a) stato di famiglia;

b) copia autentica della dichiarazione dei redditi presentata da tutti i compo­nenti il nucleo familiare risultante dallo stato di famiglia;

c) certificato attestante lo stato di inabilità del richiedente rilasciato da una delle commissioni costituite presso gli Enti Pubblici preposti all’accertamento ai sensi della vigente legislazione;

d) relazione descrittiva a firma di un professionista abilitato o di un rivenditore autorizzato, riportante le caratteristiche dello strumento richiesto e le sue possibilità tecniche in relazione al possibile vantaggio del portatore di handi­cap;

e) certificato di un medico o di un psicologo ovvero di un assistente sociale, attestante il prevedibile beneficio personale e sociale derivante dall’uso dello strumento da acquistare nonché l’idoneità del soggetto richiedente all’uso dello strumento stesso;

f) preventivo di spesa.

f bis) dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, resa ai sensi della normativa vigente, dalla quale si rilevi che al richiedente non è stato concesso dalla Regione, nei cinque anni precedenti l’anno di riferimento della richiesta, ed ai sensi della stessa L.R. 21.01.1997 n.7, altro contributo per l’acquisto di strumenti informatici e tecnologicamente avanzati.

Questa legge è stata modificata dalla 6/2000 nella parte relativa all’informa­tica.

 

(Fonte: Opuscolo “Comunicazione e servizi” a cura dell’Associazione Dopo di Noi)

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

NEWS

FACEBOOK

Imposta il tuo account Twitter nella tua configurazione per usare la Sezione TwitterBar .